Studi di Fattibilità Mercati UE e extra UE – Nazionale

Aperto
Scadenza: Dal 28 ottobre al 3 dicembre 2021
Difficoltà: Pratica complessa
Categoria: Internalizzazione
Area: Italia
Tipologia: Finanziamento a tasso agevolato e contributo in conto capitale (in regime de minimis)
Beneficiari: Grande impresaMedia impresaMicro impresaPiccola impresa

Beneficiario

MPMI e GI, in forma singola o aggregata, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Obiettivo

Supportare la realizzazione di studi di prefattibilità/fattibilità finalizzati a verificare in via preventiva la fattibilità di un investimento commerciale o produttivo all’estero

Spese

• Personale interno:
oSpese di viaggi, soggiorni e indennità di trasferta
(giorni/uomo previsti di trasferta);
o Retribuzioni del personale interno adibito allo studio di fattibilità (max. 15% del totale delle spese ammesse).
• Personale esterno: consulenze specialistiche su tematiche specifiche afferenti allo studio. Il compenso, da indicare in preventivo, deve risultare da apposito contratto (lettera di incarico/accettazione) e non può comprendere consulenze prestate per l’assistenza nella predisposizione della domanda nonché nella gestione complessiva dell’operazione di finanziamento. Per il personale esterno sono ammissibili anche le spese di viaggi e soggiorni.

Ammontare

Finanziamento agevolato
Fino al 100% del totale preventivato
Finanziamento Max. € 200.000 per investimenti commerciali
Finanziamento Max. € 350.000 per investimenti produttivi
Il finanziamento non può superare il 15% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.
La durata del finanziamento è di 4 anni, di cui 1 di preammortamento e 3 di ammortamento, a partire dalla stipula del contratto. Il rimborso del capitale avviene in rate semestrali posticipate costanti.
Tasso di interesse: 10% del tasso di riferimento
Contributo in conto capitale
È possibile chiedere fino al 25% del finanziamento a fondo
perduto (la percentuale dipenderà dalle risorse disponibili e
dall’ammontare complessivo delle domande pervenute).